Culturali


Notice: Trying to get property 'image_intro_alt' of non-object in /web/htdocs/www.pattitindari.com/home/templates/shaper_helix3/html/layouts/joomla/content/intro_image.php on line 40

Novara di Sicilia - Centro storico

novara panoramica5014997La visita al centro storico di Novara di Sicilia, permette di scoprire un’interessante realtà inserita nel circuito dei borghi più belli d’ItaliaLa cittadina sorge sulla pendice della montagna da cui si scorge l’antica Tindari, in un incantevole scenario naturale. Le piccole case affastellate, i vicoli e le viuzze, i decori delle facciate, l’eleganza dei palazzi, la sontuosità delle chiese danno fascino a un assetto urbanistico d’impronta medievale. Le strade, per lo più pavimentate in acciottolato stretto tra due file longitudinali di pietra arenaria locale, contribuiscono a valorizzare l’architettura del centro storico
Il tour proposto inizia con la visita al Teatro comunale Riccardo Casalaina, edificio settecentesco che oggi, dopo un’opera di restauro, presenta una superba facciata decorata con scorniciati di pietra e, all’interno, tre livelli di palchi sistemati ad anfiteatro. 
Si prosegue con la visita alla Chiesa di Sant’Antonio Abate del XVII sec., che conserva la giara di Sant’Ugo, ovvero un imponente  reliquario ligneo , un crocifisso ligneo e un dipinto su tavola dello Steterapittore veneto dell'anno 1570.
A seguire, la Chiesa di San Giorgio Megalomartire Auditorium, probabilmente costruita dai Normanni che introdussero a Novara di Sicilia il culto del santo. Nel 1686 il Convento fu dichiarato Casa di Priorato e nel 1963 la Chiesa fu chiusa al culto, per mancata manutenzione. Dopo i lavori di restauro (1978-1986), che le hanno restituito l’antico splendore, la Chiesa è stata adibita ad Auditorium.
Si prosegue con la visita al Duomo del XVI sec. e alla cripta, che ci trova nel sottostante abside ed ospita le mummie di alcuni arcipreti e canonici. E’ prevista anche una visita al museo che si trova all’interno del complesso del Duomo, che custodisce parte della dovizia di argenti, ori e paramenti sacri, preziosi per la loro valenza storica ed artistica. Si continua con la visita al museo territoriale e al museo etnoantropologico, che documentano ed illustrano gli elementi evolutivi di tutta l’area territoriale, partendo da quelli più antichi di natura geologica, fino a quelli storici, dando molto risalto alle peculiarità e alle unicità.
Continuando si potrà assistere alla dimostrazione del gioco del Maiorchino, tipico del periodo del carnevale. Un’attività che consiste nel lanciare una ruzzola di cacio (formaggio pecorino stagionato chiamato a maiurchea) lungo un percorso predeterminato.
Infine la visita al mulino ad acqua, ancora funzionante, concluderà il tour.

Durata: 3 ore

Data e ora partenza: da concordare

Punto di ritrovo: Largo M. Bertolami, o in altro lugo da concordare (vedi la mappa)

Servizio navetta:opzionale, su richiesta

Tariffe: fino a 7 pers. € 20,00 cad. - 8/9 pers. € 15,00 cad. - da 10 pers. € 10,00 cad. - 6/12 anni sconto 50% - 0/5 anni gratuito. Costi agevolati per comitive e scolaresche.

Non bisogna tener conto delle suddette tariffe qualora l'escursione fosse inserita in un pacchetto comprensivo di soggiorno, in Formule Weekend o eventuali promozioni in occasione di Feste o Sagre.

Prenotazione obbligatoria da effettuarsi preferibilmente almeno 48 ore prima della partenza

Escursione garantita min. 6 pax.  

 Galleria fotografica

Per maggiori informazioni e/o prenotazioni è possibile telefonare al +393313457538 (anche su whatsapp) o inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 


Notice: Trying to get property 'image_intro_alt' of non-object in /web/htdocs/www.pattitindari.com/home/templates/shaper_helix3/html/layouts/joomla/content/intro_image.php on line 40

Milazzo - Il Castello e le Chiese

sanfrancesco milazzo

La partenza è prevista in Piazza Roma e prevede un tour del centro cittadino, con la visita delle principali chiese. Inizialmente sarà effettuata la visita al vicino Duomo di Milazzo, edificio moderno che sostituisce il Duomo antico e al cui interno sono presenti importanti testimonianze di arte tessile, scultorea e orafa. A seguire la Chiesa di San Giacomo costruita nel 1435 e la Chiesa del Carmine, innalzata nel 1574, interamente distrutta durante l'assedio spagnolo del 1717 e ricostruita nella forma attuale intorno al 1726. Sarà possibile visitare anche il Santuario di San Francesco, fondato dallo stesso Santo tra il 1465 ed il 1467, al cui interno sono presenti varie opere d’arte pittoriche e numerose reliquie.

A seguire è prevista la visita al Castello di Milazzo, cittadella fortificata che sorge su un promontorio già teatro di primitivi insediamenti greci, romani, bizantini e musulmani.  I primi documenti sul Castello risalgono al periodo normanno (XI-XII sec.) quando venne edificato il caratteristico Mastio.  Castello di Milazzo

All’interno della cittadella è possibile visitare il Duomo Antico, costruito nei primi anni del XVII secolo per sostituire la chiesa Madre di S. Maria, abbattuta per far posto alle fortificazioni cinquecentesce, in particolare il bastione S. Maria. Il duomo, oggi sconsacrato, è stato dichiarato monumento nazionale. 
Il Castello vero e proprio ha una struttura a pianta trapezioidale irregolare e sono presenti otto torri quadrangolari. All’interno è possibile ammirare la torre normanna del versante ovest, la più elevata e antica del Castello; nonché la sala del camino, di epoca sveva, nella quale si riunì il Parlamento Siciliano nel 1295. L’intera corte è circondata dalla cinta aragonese, al cui interno furono costruiti magazzini, cisterne e stanze adibite a carceri.

In prossimità della cittadella, nell’area nord, è presente una necropoli di origine neolitica.

Successivamente si potrà raggiungere (con mezzi propri o con servizio navetta) la zona di Capo Milazzo, nei pressi della quale è prevista la visita alla Chiesa rupestre di S. Antonio e la sosta al belvedere, dal quale sarà possibile godere del suggestivo panorama sul mare e sulle Isole Eolie.   

Durata: 3 ore e mezza circa

Orario di apertura del Castello:  8:30/13:30 – 16:00/22:00 (tutti i giorni escluso lunedì)

Punto di ritrovo: Piazza Roma, Milazzo (vedi la mappa)

Servizio navetta: opzionale, su richiesta

Tariffa: fino a 7 pers. € 20,00 cad. - 8/10 pers. € 15,00 cad. - oltre 10 pers. € 12,00 cad. - 6/12 anni sconto 50% - 0/5 anni gratuito. Costi agevolati per comitive e scolaresche.
(supplementi:  ingresso Castello di Milazzo € 5 adulti, € 3,50 minorenni, € 2,50 scolaresche, gratuito da 0 a 10 anni e per disabili e accompagnatori).

Non bisogna tener conto delle suddette tariffe qualora l'escursione fosse inserita in un pacchetto comprensivo di soggiorno, in Formule Weekend o eventuali promozioni in occasione di Feste o Sagre.

Prenotazione obbligatoria da effettuarsi preferibilmente almeno 48 ore prima della partenza.

Escursione garantita min. 6 pax.  

 

 

Per maggiori informazioni e/o prenotazioni è possibile telefonare al +393313457538 (anche su whatsapp) o inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 


Notice: Trying to get property 'image_intro_alt' of non-object in /web/htdocs/www.pattitindari.com/home/templates/shaper_helix3/html/layouts/joomla/content/intro_image.php on line 40

Montalbano Elicona - Centro Storico e Megaliti dell'Argimusco

MontalbanocastelloLa visita del centro storico e del territorio di Montalbano Elicona consente la riscoperta di un patrimonio architettonico e naturalistico tra i più suggestivi ed unici dell’area nebroidea. 
La conformazione del borgo antico testimonia l’origine medievale di un tessuto urbano che si è sviluppato entro le mura che cingevano il pianoro intorno alla fortificazione svevo-aragonese ed al duomo. Lo spopolamento del borgo nei secoli più recenti e la creazione dell’abitato nei nuovi quartieri ad est dell’attuale piazza ha consentito una conservazione pressoché integra del centro storico fino ai nostri giorni. 
All'interno di esso, costituito da piccole unità edificate a schiera su speroni di roccia affioranti, dominano il Castello svevo-aragonese ed il duomo, oggi elevato a Basilica Minore. 
Lungo i numerosi e suggestivi vicoli si incontrano chiesette di origine medievale e palazzi nobiliari dai pregevoli portali intagliati. Dal "Belvedere Portello" si può godere la vista del litorale tirrenico e delle isole Eolie. 
A circa 6 chilometri del centro si trova l'altopiano dell'Argimusco e la Riserva Naturale Orientata Bosco di Malabotta. Un’area megalitica la prima che, a detta di alcuni studiosi, costituisce l’unico esempio di sito megalitico in Sicilia. Forse, i resti di un sito di culto preistorico, dove si celebravano i riti della vita e della morte e si studiavano gli astri ed i cicli delle stagioni, un sito quindi anche di archeoastronomia. 

 Percorso naturalistico-culturale Megaliti dell'Argimusco e Centro Storico

  1. argimusco

  2. Escursione con guida naturalistico - geologica, storico-antropologico- archeologica, paesaggistico - mitologica

  3. L'escursione comprende:

- Visita guidata all’Area sacra dei Megaliti dell’Argimusco, un’area megalitica che, a detta di alcuni studiosi, costituisce l’unico esempio di sito megalitico in Sicilia.

montalbano1

- Visita guidata al centro storico che, con le sue case di pietra, i vicoli, le chiese, la Basilica Minore, il castello svevo-    aragonese, i portali dei palazzi      patrizi, risulta inserito tra i  "borghi medievali più belli d'Italia".

Il percorso prevede anche, su richiesta e a pagamento, la visita della mostra fotografica 'Eugenio Belfiore - Montalbano una storia per immagini".
Può comprendere anche la visita presso un'azienda, dove si può assistere alla lavorazione del formaggio e/o del pane e all'imbottigliamento dell’acqua, previa specifica richiesta almeno dieci giorni prima.

 Pranzo in uno dei ristoranti tipici di Montalbano Elicona (opzionale).

 

  1. Nell'ambito di un'intera giornata è possibile combinare tale visita guidata al Centro Storico di Montalbano Elicona e all'area Megalitica dell'Argimusco con l'escursione al Bosco di Malabotta,  realizzando la prima di mattina e l'altra di pomeriggio o viceversa. 

  2. Durata: 4 ore 

    Difficoltà: adatta a tutti

    Data e ora partenza: da concordare.

    Punto di ritrovo: area antistante l'Ufficio Turismo di Montalbano (vedi la mappa)

    Servizio navetta: opzionale, su richiesta

    Tariffa: fino a 7 pers. € 20,00 cad. - 8/9 pers. € 15,00 cad. - da 10 pers. € 10,00 cad. - 6/12 anni sconto 50% - 0/5 anni gratuito. Costi agevolati per comitive e scolaresche.
     (supplementi: Costo del biglietto d'ingresso al castello: € 3,00 intero - € 1,50 ridotto (nei casi previsti dal regolamento) Costo del biglietto mostra fotografica "Eugenio Belfiore": € 1,00 a persona)
    Non bisogna tener conto delle suddette tariffe qualora l'escursione fosse inserita in un pacchetto comprensivo di soggiorno, in Formule Weekend o eventuali promozioni in occasione di Feste o Sagre.

     

    Prenotazione obbligatoria da effettuarsi preferibilmente almeno 48 ore prima della partenza.

  3.  
  4.  

  5.   Per maggiori informazioni e/o prenotazioni è possibile telefonare al +393313457538 (anche su whatsapp) o inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 


Notice: Trying to get property 'image_intro_alt' of non-object in /web/htdocs/www.pattitindari.com/home/templates/shaper_helix3/html/layouts/joomla/content/intro_image.php on line 40

Patti - Villa Romana e Centro Storico

villaromana

Si inizia con la visita guidata della Villa Romana di Patti che si trova in prossimità del sottopassaggio dell'autostrada, in località Patti Marina. E' una grande villa di età tardo imperiale romana con un'estensione di circa 20.000 mq. Risalente al IV secolo d.C, fu costruita sui resti di un'altra villa più antica, probabilmente del II-III sec. d.C. Presenta parecchie affinità con la Villa Imperiale del Casale di Piazza Armerina e quella del Tellaro presso Noto, entrambe dello stesso periodo. Sono molti gli ambienti che si possono ammirare, alcuni dei quali recanti mosaici policromi raffiguranti per lo più animali entro ottagoni frammentati da ornamenti floreali e figure geometriche. E’ prevista la visita dell‘annesso Antiquarium che custodisce reperti provenienti da tombe romane rinvenute nel territorio.

regina adelasia

La visita guidata di Patti continua spostandosi nel centro della città, in piazza Marconi. Qui è possibile visitare il MACC - Museo Arte e Ceramica Contemporanea 'Umberto Caleca', presso il palazzo del turismo. Da qui si proseguirà a piedi con la visita del centro storico, che conserva ancora in parte il tessuto medievale di strette viuzze, sormontate da archi, fino a raggiungere la parte alta della città ove il suo nucleo più antico è aggregato intorno alla Cattedrale di età medievale, all'interno della quale è custodito il sarcofago della regina Adelasia, moglie di Ruggero I di Sicilia, madre di Ruggero II, morta a Patti il 16 aprile 1118.

museo delle ceramiche

E' prevista la visita guidata della galleria della Cattedrale, dove all'interno di una galleria, facente parte dell'antico castello di Patti, è stato allestito un piccolo museo, e la visita guidata del Museo della Antiche Ceramiche pattesi, presso l’Ex. Convento S.Francesco, recentemente ristrutturato, che contiene una raccolta di oltre 650 oggetti dalle infinite varietà di forme, colori e stili.

porta san michele

Sul lato nord della città è possibile visitare Porta San Michelel'unica superstite della cinta muraria aragonese sita a ridosso della Chiesetta di S. Michele, che conserva un bel ciborio marmoreo di Antonio Gagini (1538) con una composizione a trittico con una teoria di angeli al centro, affiancata da S. Agata e S. Maddalena.

Durata: 3 ore

Data e ora partenza: da concordare

Punto di ritrovo: area antistante la Villa Romana di Patti (vedi la mappa)

Servizio navetta: opzionale, su richiesta

Tariffa: fino a 7 pers. € 20,00 cad. - 8/9 pers. € 15,00 cad. - da 10 pers. € 10,00 cad. - 6/12 anni sconto 50% - 0/5 anni gratuito. Costi agevolati per comitive e scolaresche. 
(supplementi:  ingresso Villa Romana € 2 intero,  € 1 ridotto, gratuito da 0 a 18 anni)

Non bisogna tener conto delle suddette tariffe qualora l'escursione fosse inserita in un pacchetto comprensivo di soggiorno, in Formule Weekend o eventuali promozioni in occasione di Feste o Sagre.

Prenotazione obbligatoria da effettuarsi preferibilmente almeno 48 ore prima della partenza.

Escursione garantita min. 6 pax. 

Galleria fotografica

Per maggiori informazioni e/o prenotazioni è possibile telefonare al +393313457538 (anche su whatsapp) o inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 


Notice: Trying to get property 'image_intro_alt' of non-object in /web/htdocs/www.pattitindari.com/home/templates/shaper_helix3/html/layouts/joomla/content/intro_image.php on line 40

Tindari - Santuario ed Area Archeologica

chiesadeltindari

E' prevista la visita del Santuario dedicato alla Madonna Nera del Tindari
madonna tindari
Il nuovo santuario del XX secolo con pianta a croce latina, tre navate ed abside semicircolare, è uno dei santuari mariani più conosciuti della Sicilia. All'interno vi è la statua lignea della Madonna bruna, risalente al 750 d.C. o al  periodo delle crociate.  Nella parte posteriore del santuario esiste l’antico santuario riedificato dopo il 1544 sui resti di una chiesa cristiana distrutta da Ariadeno Barbarossa nel corso delle scorrerie dei  pirati turchi. Secondo la tradizione i due santuari sorgono sul sito occupato in passato dall’acropoli della Tyndaris greco-romana.
Dal piazzale antistante il Santuario sarà possibile ammirare lo splendido scenario dei laghetti di Marinello.

tindarilaghetti4Si prosegue con la visita guidata dell’area archeologica di Tindari, antica città greco-romana fondata da Dionigi di Siracusa nel 397-6 a.C. come fortezza ed avamposto militare. Occupata dai Cartaginesi, guidati da Annibale, nel 264 a.C., conquistata dai romani dieci anni dopo, deve la fine della sua epoca ad una frana prima, poi ad un terremoto intorno al 365 d.C., ed infine alla devastazione degli Arabi nell'836 d.C..Sarà possibile visitare Il teatro greco-romano costruito con blocchi di pietra arenaria dai greci nel III° secolo a.C., modificato dai romani per adattarlo ai giochi circensi, parte dell’impianto urbano della città;teatro il propileo monumentale costruito dai romani con grosse basilica2pietre arenarie e destinato a Basilica per le pubbliche riunioni, o a Ginnasio per lo svolgimento di esercizi atletici; i resti delle mura ciclopiche, fatte costruire da Dionigi; una  torre (XVI - XVII sec.), situata nei pressi del teatro. E’ prevista anche la visita dell’Antiquarium, situato all'ingresso degli scavi, in cui sono esposte statue marmoree di personaggi togati, una testa dell'imperatore Augusto, un capitello corinzio, ceramiche dell'età del bronzo, lucerne romane di età repubblicano-imperiale, attrezzi da lavoro e tanti altri reperti storici ritrovati in loco.

 

Durata: 3 ore

Data e ora partenza: da concordare

Punto di ritrovo: Tindari, area antistante il parcheggio degli Ulivi (vedi la mappa)

Servizio navetta: opzionale, su richiesta

Tariffa: fino a 7 pers. € 20,00 cad. - 8/9 pers. € 15,00 cad. - da 10 pers. € 12,00 cad. - 6/12 anni sconto 50% - 0/5 anni gratuito. Costi agevolati per comitive e scolaresche.
(supplementi:  ingresso area archeologica di Tindari 
€ 4 intero,  € 2 ridotto, - gratuito da 0 a 18 anni).

Non bisogna tener conto delle suddette tariffe qualora l'escursione fosse inserita in un pacchetto comprensivo di soggiorno, in Formule Weekend o eventuali promozioni in occasione di Feste o Sagre.

Prenotazione obbligatoria da effettuarsi preferibilmente almeno 48 ore prima della partenza.

Escursione garantita min. 6 pax. 

Galleria fotografica

Per maggiori informazioni e/o prenotazioni è possibile telefonare al +393313457538 (anche su whatsapp) o inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

© 2017 Associazione PFM. All Rights Reserved. Designed by NT Websoft